Vomitellum

Ormai di sovente non sono d’accordo con le varie posizioni che vengono palesate sui media ed in Aula dal Partito Democratico​ . Oggettivamente la legge elettorale che ci si appresta a varare è vomitevole e riscia anche effetti che lo stesso Matteo Renzi​ sembra sottovalutare. Detto questo, questa cosa della fiducia io non la capisco proprio, ne da chi la impone ne da chi non la vota.
Ricordo bene fra l’altro come Pierluigi Bersani | Pagina Ufficiale​ , Rosy Bindi, Alfredo D’Attorre e molti altri, fino a pochi mesi fa, usavano la “Maggioranza” e i voti in Direzioni cammellate come una clava. Ricordo, e condividevo allora come adesso, quando mi si ricordava che in un partito come il Pd funziona così e che l’organizzazione che ci siamo dati fosse un presupposto necessario ad una aggregazione moderna ed europea. Bene adesso finalmente sapete anche voi l’effetto della clava sulle vostre idee e giuste rivendicazioni e battaglie. Di tutto il non fatto da Matteo Renzi, Maria Elena Boschi​ e via discorrendo, quello che mi dule di più è  che, come sopsettavo, la rottamazione era solo un riciclaggio e che la rivoluzione del merito erano e sono soltanto parole al vento. Personalmente finchè resisto rimarrò nel Pd, aspcicando rottamazione e merito. Ed aspicando che alcuni esponenti della minoranza finalmente cedano al proprio egoismo generazionale lasciando il posto ed il passo ad una o più generazioni a cui francamente fanno da tappo da troppo, troppo tempo.