Da ascoltare…

Come sovente accade sono d’accordo con Zingales quasi su tutto. Il “quasi” è sulla decrescita, per ovvie esigenze di sintesi suppongo, è stato dato un taglio d’accetta. La de-crescitta, come la crescita, è un tema complesso e articolato. Il punto è, secondo me, che tipo di crescita vogliamo e possiamo inseguire. Altrimenti torniamo alle spese militari ed alle guerre oppure alle teorie sullo scavare una buca e riempirla ( ad ogni modo ho sempre ritenuto, che se propio si vuole essere keynesiani, poi le buche e le pale si devono usare davvero).