Se per una volta, una sola in tutta la sua vita…avesse ragione Borghezio?

In questi giorni si riunisce il gruppo di Bildenberg. Il grassone fascio-leghista voleva parteciparvi: è stato malmenato. Al di là del possibile sibilio di piacere che può scorrere sulla nostra pelle all’idea del panzone preso a schiaffi, la storia del gruppo di Bildemberg sarebbe proprio da approfondire. Personalmente la incasello nell’ambito dei “cambiamo discorso” che mi sento dire ogni qualvolta parlo del fatto che la massoneria debba star lontano dai partiti; compreso il Pd che lo scrive nello statuto ma ne annovera una miriade.

Il gruppo di Bilderberg, in virtu delle sortite borgheziane e delle cronache (le riunioni sono a porte chiuse) rituali in occasione dell’evento, in questi giorni trova spazio non solo sulla stampa ed un pò (molto poca) di informazione televisiva, ma anche sui blog ed in particolare su History channel che ha dedicato più di un documentario sul tema: Video.

http://it.wikipedia.org/wiki/Gruppo_Bilderberg .

Molti negli anni i partecipanti italiani e soprattutto quelli di una “certa borghesia sinistrorsa” : http://it.wikipedia.org/wiki/Gruppo_Bilderberg#Partecipanti.

Tanto per annoverne qualcuno (la carica è quella che veniva ricoperta al momento della riunione):

  • Cesare Merlini – vicepresidente Council for the United States and Italy
  • Mario Monti – Commissione Europea[17][18]
  • Tommaso Padoa Schioppa – BCE (Banca Centrale Europea)
  • Corrado Passera – Banca Intesa
  • Romano Prodi – presidente della Commissione Europea
  • Alessandro Profumo – Credito Italiano
  • Gianni Riotta – editorialista La Stampa
  • Virginio Rognoni – Ministero della Difesa
  • Sergio Romano – editorialista La Stampa
  • Carlo Rossella – editorialista La Stampa
  • Renato Ruggiero – vicepresidente Schroder Salomon Smith Barney
  • Paolo Scaroni – Enel SpA
  • Stefano Silvestri – Istituto Affari Internazionali
  • Domenico Siniscalco – direttore generale Ministero Economia
  • Barbara Spinelli – corrispondente da Parigi – La Stampa
  • Ugo Stille – Corriere della Sera
  • Giulio Tremonti – ministro dell’Economia
  • Marco Tronchetti Provera – Pirelli SpA
  • Walter Veltroni – editore L’Unità
  • Ignazio Visco – Banca d’Italia
  • Antonio Vittorino – Commissione Giustizia UE
  • Paolo Zannoni – FIAT

ed ancora più indietro nel tempo:

  • Gianni Agnelli
  • Umberto Agnelli
  • Krister Ahlström – presidente Ahlstrom
  • Alfredo Ambrosetti – presidente Gruppo Ambrosetti
  • Franco Bernabè – ufficio italiano per le iniziative sulla ricostruzione nei Balcani
  • Emma Bonino – membro della Commissione europea
  • Giampiero Cantoni – presidente BNL
  • Lucio Caracciolo – direttore Limes
  • Luigi G. Cavalchini – Unione Europea
  • Adriana Ceretelli – giornalista, Bruxelles
  • Innocenzo Cipolletta – direttore generale Confindustria
  • Gian C. Cittadini Cesi – diplomatico USA
  • Rodolfo De Benedetti – CIR
  • Ferruccio De Bortoli – RCS Libri
  • Gianni De Michelis – ministro degli Affari Esteri
  • Mario Draghi – direttore Ministero del Tesoro
  • John Elkann – vicepresidente FIAT e IFIL
  • Paolo Fresco – presidente FIAT
  • Gabriele Galateri – Mediobanca
  • Francesco Giavazzi – docente economia Bocconi
  • Giorgio La Malfa – segretario nazionale PRI
  • Claudio Martelli – deputato – Ministero Grazia e Giustizia
  • Rainer S. Masera – direttore generale IMI

 

Io non so se siano davvero dei massoni che vogliano manovrare il mondo… sarà tutto falso ma un pò di nauesa mi viene lo stesso. Ognuno si faccia la propria idea in merito;  ad ogni modo mi sembra evidente che i risultati di queste riunioni , eventualmente ce ne fossero, siano risibili o addirittura dannosi.

Ma che minchia di modello di mondo è questo ?